Testamento a favore del convivente: chi può impugnare?

Buongiorno. Convivo in compropieta con la mia compagna, siamo coppia di fatto. Vorrei lasciare a lei in eredita la mia parte dell'immobile e tutto il patrimonio. La mia compagna farebbe altrettanto. Risolviamo con un testamento da notaio? Non abbiamo figli, possono impugnarlo i genitori/sorelle? Molte grazie.Cordiali saluti

Eredità e Successioni (10/06/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Fabrizio Tronca
Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:

Nel caso che ci rappresenta, solo gli ascendenti (quindi i genitori) sono eredi titolari di una quota di riserva, ovvero quei soggetti ai quali spetta, anche in presenza di testamento, una quota di patrimonio ereditario.

Da tale schema sono invece esclusi i fratelli.

Pertanto, in concreto, ove Ella destinasse tutto il Suo patrimonio mediante testamento alla Sua compagna, i genitori potrebbero impugnarlo, per vedersi assegnata la quota pari ad 1/3 dell'asse ereditario.

La misura dI 2/3 è invece la c.d. quota disponibile, che può senza alcuna preoccupazione di impugnazione destinare alla Sua compagna.

****

Il testamento, oltre che per atto pubblico da notaio, può essere anche olografo, ovvero scritto di pugno dal testatore, con indicazione della data e sottoscrizione autentica.

 

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda