Come possiamo aiutarti?

Ultime domande aggiunte
lawyer
Avv. Egidio Rossi
In cosa consiste l'obbligo di fedeltà a carico del lavoratore dipendente? Diritto del lavoro - (26/11/2022)
Domanda:
Ho un quesito per un fatto accaduto a lavoro. Sono dipendente in un centro estetico; il mio titolare ha minacciato di licenziarmi, perché nel mio tempo libero faccio il consulente di bellezza per un ...
Risposta:

La "minaccia" del datore di lavoro potrebbe velatamente far riferimento a quanto previsto dall'art. 2105 c.c., che disciplina un particolare obbligo a carico del lavoratore dipendente, ovvero l'obbligo di fedeltà. Nel dettaglio, l'art. 2105 del Codice Civile prevede che "Il prestatore di lavoro non deve trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con l'imprenditore, né divulgare notizie attinenti all'organizzazione e ai metodi ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Giulia Valmacco
Revenge Porn: come tutelarsi? Diritto Penale - (22/11/2022)
Domanda:
Ho mandato al mio ex delle foto intime, ma ora vorrei fare in modo che venissero cancellate. Come posso tutelarmi? Cosa posso fare nel caso in cui vengano diffuse sui social o condivise tra gli ...
Risposta:

Inviare le proprie immagini esplicite, se frutto della libera scelta di ognuno (e quando si tratta di persone maggiorenni), è del tutto lecito. Tuttavia, è bene tenere a mente che, in un mondo sempre più connesso, questa pratica comporta dei rischi. È chiaro a tutti, ormai, quanto sia semplice diffondere immagini e/o video attraverso il web, che sia utilizzando app di messaggistica, tramite e-mail, oppure addirittura condividendole sui social ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Sono trascorsi oltre 20 anni dall’apertura della successione. Posso ancora accettare? Eredità e Successioni - (13/11/2022)
Domanda:
Buonasera avrei una domanda da fare. Se una persona lascia in eredità un immobile e l'erede non viene contattato da nessuno e dopo 20 anni si accorge dell'eredità cosa succede? Si può intervenire ...
Risposta:

Il termine per accettare l'eredità è di dieci anni dall'apertura della successione, che coincide con il giorno del decesso del de cuius. Trascorsi dieci anni il chiamato all'eredità decade dalla possibilità di accettare. La giurisprudenza di merito non ha tuttavia escluso la possibilità di accettare la chiamata ereditaria anche decorsi i 10 anni, laddove l'accettazione, o meglio la sua prescrizione, non sia eccepita o opposta da terzi. In ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Sono divorziata e non percepisco l’assegno divorzile. Diritto alla pensione di reversibilità? Separazione divorzio e modifica delle condizioni - (10/11/2022)
Domanda:
Anni fa mio marito decide di divorziare. Dopo anni lui ritorna a casa e io ho acconsentito. Abbiamo vissuto tanti anni assieme. Poi all'improvviso lui è venuto a mancare. Ora vi chiedo se è ...
Risposta:

Condizione per ricevere la pensione di reversibilità è, anche, la titolarità di un assegno divorzile riconosciuto dalla autorità giudiziaria all'ex coniuge superstite. Infatti, l’ex consorte conserva il diritto alla reversibilità (articolo 9, legge 898/1970) se non si sia risposato, se il rapporto assicurativo (nds, lavorativo) del defunto preceda la fine del matrimonio e se sia titolare di un assegno divorzile già sancito dal giudice con la ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Convivenza con partner straniero non residente. Come comportarsi? Famiglia - (01/11/2022)
Domanda:
Buongiorno. Ho una relazione da alcuni anni con una donna straniera, già venuta in Italia diverse volte e sono in attesa della risposta da parte della Questura per il permesso di soggiorno per ...
Risposta:

La Questura, nel renderLe informazioni sulla fattispecie, ha fatto un po’ di confusione, trattando si tutti gli elementi coinvolti e necessari, ma senza illustrare un ordine e una relazione razionale e corretta tra gli stessi. Andiamo con ordine. Il permesso di soggiorno per il cittadino straniero può essere rilasciato sulla scorta di un legittimo motivo: (i) motivi di lavoro, (ii) di studio, (iii) di salute (si documenta che il richiedente ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Sono in comunione dei beni e vendo un immobile personale. Il ricavato cade nella comunione? Famiglia - (01/11/2022)
Domanda:
Buonasera, sono coniugato in comunione di beni. Sono unico proprietario di un appartamento da prima del matrimonio. Vorrei vendere l'immobile in questione. I proventi della vendita sono di mia ...
Risposta:

Il ricavato della vendita di un bene personale è del coniuge titolare del bene venduto. Si tratta pertanto di liquidità strettamente personale, che non rientra nella comunione dei beni e quindi nella disponibilità dell'altro coniuge. Nel caso di specie, pertanto, i proventi della vendita saranno, così come lo è la casa venduta, esclusivamente Suoi. Solo in caso di separazione, se le somme ricavate dalla vendita saranno ancora, in tutto o in ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Denise Stefania Pensa
Corsi di formazione obbligatori. Posso rifiutarmi di partecipare? Diritto del lavoro - (23/09/2022)
Domanda:
Buongiorno, i corsi fuori orario di lavoro, senza il consenso del lavoratore, possono essere sanzionati in caso di assenza del lavoratore?
Risposta:

Prima di rispondere al Suo quesito è bene fornire alcune precisazioni. Il d.lgs. 66/2003 definisce come orario di lavoro “qualsiasi periodo in cui il lavoratore sia al lavoro, a disposizione del datore di lavoro e nell’esercizio della sua attività o delle sue funzioni, conformemente alle legislazioni e/o prassi nazionali”. Da ciò ne consegue che qualora il lavoratore sia “obbligato” a frequentare un corso di formazione, lo stesso dovrà essere ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Guido Vecellio
Spese ascensori e scale nel condominio. Come ripartirle? Condominio - (20/09/2022)
Domanda:
Sono proprietario di un appartamento sito a piano terra di un condominio di 4 piani. Mi sono accorta di pagare le spese dell’ascensore e spese scala proprietà, quasi uguale al proprietario del ...
Risposta:

Il problema che ci occupa è solitamente regolato dal Regolamento condominiale e in caso di mancanza di quest'ultimo dalle norme contenute nel Codice civile. Scale, androne ed ascensori sono beni comuni a tutto il condominio e tutti devono partecipare alle spese, compresi gli inquilini del piano terra. Secondo la Cassazione la divisione delle spese deve avvenire in base al criterio dell'altezza dal suolo di ciascun piano. Quindi questo è il ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Bambino in affido preadottivo e separazione dei candidati genitori. Come comportarsi? Famiglia - (30/08/2022)
Domanda:
Regolarmente coniugato con due figli e con affido di altro bimbo. Attualmente il matrimonio è agli sgoccioli (marito e moglie vivono ognuno in case diverse). Il tema è: quale obbligo giuridico ...
Risposta:

L'affidamento preadottivo è una fase nel procedimento di adozione, tesa a valutare l'idoneità della coppia rispetto alla capacità genitoriale. Non solo: è una fase finalizzata a valutare un insieme di elementi, ovvero "la situazione personale ed economica, la salute, l'ambiente familiare dei richiedenti, i motivi per i quali questi ultimi desiderano adottare il minore” e la loro corenza con il miglior interesse del minore adottando. Non è ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Valerio Colecchia
Non ho ricevuto la notifica del ritiro della patente. Cosa devo fare? Diritto Penale - (20/08/2022)
Domanda:
Buongiorno, volevo porre questo quesito: circa un mese fa sono stato coinvolto in un incidente la notte dopo un matrimonio, incidente in cui non ho colpe ma all'intervento della polizia avevo un ...
Risposta:

Il termine da Lei indicato non è propriamente perentorio (c'è un contrasto giurisprudenziale) È tuttavia possibile agire in questo modo: - (possibilmente con l'assistenza di un avvocato) inviare un'istanza ex art. 218 c.d.s comma secondo al Prefetto, la Prefettura risponderà con il provvedimento di sospensione, indicando i termini per effettuare le visite presso la Commissione Medica Locale; -entro 30 giorni dalla notifica, è possibile ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. {{question.editorName}}
{{question.title}} {{question.areaLegale}} - {{question.publicationDateStr}}
Domanda:
{{question.questionPreview!=null ? (question.questionPreview.substr(0, 200) + "...") : ""}}
Risposta:

{{question.answerPreview!=null ? (question.answerPreview.substr(0, 450) + "...") : ""}}

Leggi la risposta Leggi la risposta
CONTATTA L’AVVOCATO

Ricevi una consulenza telefonica di 20 minuti.

Devi solo scegliere la fascia oraria che ti è comoda.

Paghi alla fine.

Richiedi ora una consulenza
Dove ci trovi
se vuoi incontrarci di persona
Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda