Come possiamo aiutarti?

Ultime domande aggiunte

lawyer
Avv. Giulia Valmacco
Cosa posso pubblicare in una pagina di una rivista senza richiesta di autorizzazione? Diritto del web - (20/05/2022)
Domanda:
Sono scrittore ed editor di una rivista e della sua pagina Facebook. Fino ad ora avevo fatto l’editor per la mia stessa pagina, dedicata a un mio libro, “Italia in coma”. Non so di preciso cosa ...
Risposta:

In relazione all’utilizzo di immagini reperite sul web è necessario assicurarsi che queste non siano protette da diritto d’autore prima della loro pubblicazione sulla propria pagina o sul proprio sito web. E’ importante verificare, nel sito in cui vengono reperite, in particolare, nella sezione delle “note legali” o in quella dei “termini e delle condizioni”, se vi siano disposizioni in termini di copyright. Se non ci sono indicazioni sul ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Marta Calderoni
Bene immobile nell’inventario dell’eredità: posso ristrutturarlo? Eredità e Successioni - (20/05/2022)
Domanda:
Vorrei ristrutturare un bene immobile che rientra in un beneficio di inventario: serve autorizzazione del giudice? posso usufruire dei bonus fiscali! Rischio di decadere dal beneficio?
Risposta:

Pe rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue. A norma dell'art. 493 c.c., non è necessaria l'autorizzazione del Giudice per procedere alla ristrutturazione di un bene immobile ricompreso nell'asse ereditario accettato con beneficio di inventario. La ristrutturazione dovrà essere effettuata con soldi dell'erede (e non dell'eredità), il quale potrà usufruire dei benefici fiscali per gli interventi di ristrutturazione.

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Marta Calderoni
Prelazione ereditaria: cos'è e quando si applica? Eredità e Successioni - (17/05/2022)
Domanda:
Ho ereditato con testamento olografo la quota di 25/30 di un piccolo appartamento. Posso vendere la mia quota a terzi senza diritto di prelazione?
Risposta:

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue. La norma rilevante per il caso di specie è l'art. 732 c.c., che disciplina il retratto successorio e la prelazione ereditaria. Tale articolo stabilisce che: "il coerede che vuole alienare a un estraneo la sua quota o parte di essa, deve notificare la proposta di alienazione, indicandone il prezzo agli altri coeredi, i quali hanno diritto di prelazione. Questo diritto ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Giulia Valmacco
Posso pubblicare sul mio sito lavori relativi a "prodotti da fumo"? Ci sono restrizioni? Diritto del web - (12/04/2022)
Domanda:
Sono un grafico e ho un sito web che presenta i miei lavori. Naturalmente sul mio sito ho l'esigenza di pubblicare immagini e campagne pubblicitarie, tra cui anche prodotti del fumo (pacchetti di ...
Risposta:

La delicatezza del tema e il divieto di pubblicità sia diretta che indiretta, mi fa propendere per suggerirle un approccio cauto sul tema e, quindi, se ritiene necessario pubblicare sul suo sito lavori svolti in relazione a “prodotti da fumo”, le consiglio di seguire la normativa in tema di pubblicità degli stessi. Anche se in questo caso sta pubblicizzando i suoi lavori e non direttamente i prodotti in questione. La normativa vigente in ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Ho pagato l'imu su una casa caduta in eredità. Significa che ho accettato l’eredità? Eredità e Successioni - (06/04/2022)
Domanda:
La madre di mio marito è deceduta 8 mesi fa, lasciando in eredità un conto corrente e un immobile. Mio marito ha reso nota la sua volontà di rinunciare alla casa ma, ingenuamente, ha dato il suo ...
Risposta:

La fattispecie presenta due comportamenti di Suo marito da esaminare in relazione alla loro efficacia come accettazione tacita di eredità: l'intestazione del conto corrente della de cuius e il pagamento di una tassa, l'imu, collegata all'immobile facente parte dell'asse ereditario. Smarchiamo prima il secondo punto: un orientamento prevalente, e quasi univoco, della nostra giurisprudenza e della dottrina, ritiene che il solo pagamento di ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Egidio Rossi
Il socio lavoratore può dimettersi senza perdere la qualità di socio? Diritto del lavoro - (23/03/2022)
Domanda:
Ho intenzione di dare le dimissioni da socio di una cooperativa, ma non essendo sicuro della stabilità e della concretezza del lavoro che andrò a fare mi hanno assicurato dal consiglio di ...
Risposta:

Occorre premettere che il rapporto tra socio lavoratore e cooperativa è regolamentato, principalmente, dalla Legge 3 aprile 2001 n. 142 e, con integrazioni, dalla normativa sul rapporto di lavoro. Ciò premesso si evidenzia che nella richiamata normativa non si ravvedono disposizioni che prevedono una sorta di "diritto di precedenza" per eventuali future assunzioni nella cooperativa. Tuttavia prima di escludere a priori questo diritto, ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Egidio Rossi
Quali devono essere le caratteristiche del patto di non concorrenza tra azienda e lavoratore? Diritto del lavoro - (23/03/2022)
Domanda:
La mia ex-azienda (in UE) mi vuole mandare una diffida in base all art 2125 del cc (non concorrenza), ma tale clausola è nulla (non prevedeva nessun corrispettivo economico), come mi devo comportare?
Risposta:

A norma dell'art. 2125 c.c. il patto di non concorrenza che limita lo svolgimento di attività del prestatore di lavoro per il periodo successivo alla cessazione del contratto è nullo se: a) non risulta da atto scritto; b) non è pattuito un corrispettivo a favore del prestatore di lavoro; c) se il vincolo non è contenuto entro determinati limiti di oggetto, di tempo e di luogo. Premesso che sarebbe opportuno esaminare il contenuto del patto di ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Giulia Valmacco
Videosorveglianza sul posto di lavoro. Legittima? Per quanto tempo possono conservare le immagini? Diritto del lavoro - (14/03/2022)
Domanda:
Salve, ho prestato servizio in un bar per 1 mese con contratto a tempo determinato e ho finito il servizio alla data stipulata nel contratto. Durante questo periodo di 1 mese ho svolto molti ...
Risposta:

Il controllo a distanza dei dipendenti da parte del datore di lavoro è un tema molto attuale e altrettanto delicato, soprattutto alla luce dell’impiego delle moderne tecnologie. Questa tematica tocca sia profili di privacy, sia regole e principi dettati dallo Statuto del lavoratori. In generale il controllo a distanza dell’attività dei lavoratori è vietato. L’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori, tuttavia, consente l’impiego degli “impianti ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Vorrei nominare mia sorella come tutore di mia figlia in caso di mia premorienza. Come fare? Famiglia - (18/02/2022)
Domanda:
Buongiorno. Siamo 2 genitori e vorremmo fare testamento nel quale, in caso di nostra dipartita, lasciare nostra figlia a mia sorella. Mi hanno detto che in Italia non si può fare e che è un giudice ...
Risposta:

Premesso che, come correttamente accenna, il tema rileva in caso di morte di entrambi genitori, posto che con la sopravvivenza di un genitore, questi sarà il solo tutore del minore, osserviamo quanto segue. Quanto Le hanno riferito è parzialmente inesatto. Se da un lato è vero che il Giudice tutelare assume un ruolo necessario nella valutazione della persona che dovrà occuparsi del minore orfano, d'altra parte il ruolo dei genitori nell'ottica ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. Fabrizio Tronca
Danno da vaccino contro il Covid19: è risarcibile? Diritto del Consumatore - (25/01/2022)
Domanda:
In caso di eventi avversi del vaccino anti covid, lo Stato risarcisce i danni? Ci sono molte perplessità, visto che non è obbligatorio, se non in modo mascherato e quindi non risarcibile.
Risposta:

È falso in assoluto che il danno conseguente - in senso ampio - da vaccino non sia risarcibile (o oggetto di ristoro). Gli effetti avversi dalla somministrazione di un vaccino possono dipendere da condotte colpose dei sanitari (e quindi illeciti), che cagionino un danno al paziente. Pensiamo al medico di base che possa avere sottostimato l'esistenza di pregresse patologie incompatibili con la somministrazione del vaccino contro il Covid19, o ...

Leggi la risposta
lawyer
Avv. {{question.editorName}}
{{question.title}} {{question.areaLegale}} - {{question.publicationDateStr}}
Domanda:
{{question.questionPreview!=null ? (question.questionPreview.substr(0, 200) + "...") : ""}}
Risposta:

{{question.answerPreview!=null ? (question.answerPreview.substr(0, 450) + "...") : ""}}

Leggi la risposta Leggi la risposta
CONTATTA L’AVVOCATO

Ricevi una consulenza telefonica di 20 minuti.

Devi solo scegliere la fascia oraria che ti è comoda.

Paghi alla fine.

Richiedi ora una consulenza

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda