Decesso del nudo proprietario nella comunione. La quota di nuda proprietà rientra nell’eredità?

Egregio Avvocato, il mio quesito è il seguente: in un immobile ci sono 6 nudi proprietari e un usufruttuario a vita, uno dei nudi proprietari è deceduto mentre è ancora in vita l'usufruttuario, dev'essere fatta la successione?
Eredità e Successioni (30/11/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Fabrizio Tronca
Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:

Con il decesso del proprietario si apre naturalmente la successione dello stesso.

Essendo la nuda proprietà un diritto a tutti gli effetti, ovvero un diritto di proprietà meramente compresso da un diritto reale di godimento altrui (l'usufrutto), questo rientra nella vicenda successoria, ovvero nell'asse ereditario da suddividere.

Pertanto, nel caso in cui i sei nudi proprietari che Ella menziona, o meglio i cinque superstiti, siano chiamati all'eredità del deceduto, la nuda proprietà si estenderà pro quota a questi: molto concretamente, i nudi proprietari non saranno più sei, ma cinque, ognuno con una quota leggermente superiore.

*****

Ove, invece, tra i nudi proprietari non vi siano vincoli familiari tali da fondare una chiamata all'eredità, ma erede del de cuius sia un terzo attualmente estraneo alla nuda proprietà, questi subentrerà pro quota del de cuius. 

Certamente la vicenda non intacca il diritto di usufrutto, che rimane pienamente in capo all'attuale titolare.

Avv. Fabrizio Tronca  

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda