Violazione della privacy e trattamento di dati sensibili del lavoratore

Buongiorno.il mio direttore ha invitato il mio medico di base presso il suo ufficio x chiedere chiarimenti sulla mia malattia.questo me l' ha detto il medico interessato..cosa posso fare? grazie

Diritto del lavoro (04/09/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Fabrizio Tronca
Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:

La procedura che ci descrive appare quantomeno irrituale, posto che, nel caso, il datore di lavoro al fine di certificare sussitenza ed entità della malattia può e deve avvalersi della visita fiscale secondo quanto disposto dallo statuto dei lavoratori.

In particolare deve essere incaricato un medico adetto alle visite fiscali INPS, che potrà presentarsi al domicilio del lavoratore degente, nelle fasce orarie espressamente specificate. 

Potrebbero pertanto, nella fattispecie, anche profilarsi rilievi di violazione della privacy sia per il dottore di base sia per il datore di lavoro

Segnaliamo, in particolare, che in base al nuovo regolamento europeo sulla privacy, applicabile dal 25 maggio 2018, il titolare che tratta dati personali (nel suo caso, peraltro, di natura "sensibile", riguardando, immaginiamo, la sua situazione di salute) senza una base giuridica adeguata (ovvero, secondo le circostanze concrete, la legge, l'esecuzione di un contratto, il consenso dell'interessato etcc), può incorrere in gravi sanzioni di natura amministrativa.

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda