Posso subordinare una proposta di acquisto alla preventiva vendita del mi immobile?

Vorrei stipulare una prelazione per acquisto di un immobile messo in vendita dal costruttore su immobile invenduto da alcuni anni (era affittato ed ora si è liberato) e nello stesso palazzo del mio attuale appartamento. La prelazione sarebbe per evitare che venga affittato o venduto e per avere del tempo per vendere il mio appartamento. Ciò è possibile? se si, in che modo e pensa mi chiederanno soldi? E' possibile vincolare una tale proposta all'avvenuta vendita del mio appartamento senza dover poi essere costretto all'acquisto o a sostenere indennizzi? Grazie mille
Immobili (10/10/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Marta Calderoni
Locazioni commerciali, Eredità e Successioni, Recupero Crediti, Risarcimento danni e responsabilità civile, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:

Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue.

La prelazione è il diritto in capo ad un soggetto ad essere preferito, rispetto ad un altro, a parità di condizioni, nella costituzione di un negozio giuridico. La prelazione è dunque la preferenza di un soggetto rispetto ad un altro: dubitiamo possa avere rilevanza nel caso di specie.

Nel Suo caso, infatti, riteniamo che Lei debba sottoscrivere una proposta di acquisto, con espressa specificazione che la stessa è subordinata alla preventiva vendita dell'appartamento di Sua proprietà: quindi soltanto a seguito della vendita del Suo appartamento, Lei potrà procedere ad acquistare l'immobile per il quale presenta la proposta.

Si tratta di una proposta d'acquisto sottoposta a condizione sospensiva (la vendita del Suo appartamento).

La clausola da inserire nella Sua proposta potrebbe essere del seguente tenore: "La validità della presente proposta è subordinata alla vendita dell'immobile di proprietà del proponente sito in …… via ….. entro la data del ……....; in mancanza di vendita entro tale data, la proposta perderà di efficacia a tutti gli effetti e nulla sarà dovuto al proprietario dell’immobile (e all’agente immobiliare) a nessun titolo."

Verosimilmente, a garanzia della proposta presentata, Le verrà richiesto il versamento di una caparra (tramite assegno), che tuttavia il proprietario dell’immobile che Lei vorrebbe acquistare non potrà incassare fino a che Lei non abbia sottoscritto un contratto preliminare con un acquirente del Suo immobile.

 

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda