Mancata retribuzione: è giusta causa per dimissioni?

Salve, ho un contratto a tempo determinato. I miei titolari mi fanno fare un orario diverso da quello stabilito sul contratto, tra l'altro anche giorni di 8 ore filate senza nemmeno 10 minuti di pausa. Inoltre le buste paga non quadrano.. Le ho portate da un commercialista a controllare. La mia domanda è: posso licenziarmi per giusta causa? Grazie saluti

Diritto del lavoro (14/09/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Egidio Rossi
Diritto del lavoro, Separazione divorzio e modifica delle condizioni, Divorzio breve, Condominio, Recupero Crediti, Risarcimento danni e responsabilità civile, Locazioni ad uso abitativo, Immobili
Segui l’avvocato
Risposta:

Il mancato pagamento della retribuzione (che sia retribuzione ordinaria e/o riferita ad ore supplementari) può costituire motivo di dimissioni per giusta causa, con conseguente azione giudiziaria per ottenere il pagamento del dovuto (straordinari non pagati, eventuali residui dovuti sulle buste paga già percepite).

Il consiglio, tuttavia, è quello di contestare preventivamente al Suo datore di lavoro il mancato pagamento delle ore di straordinario nonchè gli eventuali arretrati dovuti e, solo all'esito della risposta (oppure della mancata risposta o del mancato pagamento) procedere con le dimissioni per giusta causa.

Il tutto con comunicazioni formali (raccomandate o lettere ricevute a mani dal Suo datore di lavoro).

Tuttavia, vista la delicatezza dei passaggi da compiere, Le consigliamo di procedere con l'assistenza di un legale per non incappare in errori formali e/o sostanziali nelle contestazioni da inviare al Suo datore di lavoro.

 

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda