Permessi e ferie maturati prima dell'inquadramento come dirigente: che fine fanno?

Salve, sono un ingegnere inquadrato con un contratto da dirigente del settore industria metalmeccanica, in precedenza inquadrato nella stessa azienda con CCNL metalmeccanico. Come impiegato godevo ogni anno di 200 ore di Ferie, 40 di Ex-festività e 72 ore di ROL, per complessive 312h annue di permesso corrispondenti a 39gg. Come dirigente mi vengono riconosciuti 36 giorni di permesso annuo. Dal momento che l'articolo 7 comma 3 del contratto collettivo per i dirigenti del mio settore prevede che il dirigente conservi il maggior periodo di ferie maturato come impiegato, ho chiesto la sua applicazione alla mia azienda. Le risorse umane mi hanno risposto che le ROL ed Ex-Festività di cui godevo come impiegato non sono da considerarsi nel calcolo per determinare il periodo di ferie di cui godevo come impiegato. Vorrei sapere se questa interpretazione sia corretta. Grazie
Diritto del lavoro (22/10/2018)
Risposta:

In effetti, l’art. 7 disciplina soltanto per le ferie la possibilità che il dirigente conservi << il diritto di beneficiare dell'eventuale maggior periodo di ferie maturato come impiegato.>>

I permessi rol e le ex festività maturate e non godute prima del passaggio all’inquadramento da dirigente dovrebbe comunque fruirle man mano oppure farseli liquidare.

 

Avvocato Carla Etzi

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda