Ex compagno: prestito in denaro contante

Salve, nel mese di marzo 2017 ho prestato al mio ex una somma di denaro che non mi ha più restituito bloccandomi dappertutto per non avere più nessun contatto con lui, il problema e che questi soldi le ho dato in contanti..ora come posso fare? Le ho scritto settimane fa che se nn mi restituisce il prestito le faccio una querela lui dicendomi che ora non si trova in Italia (ma questo non e vero lui lavoro qui). Che cosa posso farci ora? Grazie
Unioni civili e Convivenza (04/10/2017)
lawyer
Autore:
Avvocato Fabrizio Tronca
Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:
In merito al Suo quesito, purtroppo in assenza di prove scritte o di trasferimento di denaro con assegni, bonifici o cambiali il recupero di tale credito diventa molto arduo. Infatti la possibilità di tutela si riduce notevolmente, poiché è difficile dimostrare di aver concesso tale prestito. Unica strada a è riuscire a farsi mettere per iscritto dal Suo ex fidanzato di aver preso questa somma. Infatti, qualora Lei decidesse di rivolgersi ad un Giudice, per dimostrare il fatto storico del prestito del denaro, se ciò non è avvenuto tramite bonifico bancario o altri sistemi di pagamento tracciabili né vi è una prova documentale, bisognerà usare altri mezzi come testimoni o, più efficacemente, eventuali scritti ove la parte che ha ricevuto il prestito ha, in qualche modo, riconosciuto l’esistenza del debito. L’email, per la nostra legge, fa prova solo se non contestata dalla controparte. Si può agire in giudizio entro massimo 10 anni dalla consegna del denaro. Oltre questo termine il diritto si considera prescritto.
CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda