Convivo ed ho comprato casa, pagando il mutuo con il mio compagno. Come formalizzare l’accordo?

Ho acquistato casa con mutuo intestato a me. Il mio compagno ha messo il 20% e pagherà il mutuo insieme a me. Come posso tutelate lui e me? Un diritto di abitazione al 50% è possibile? Se un domani ci separassimo cosa comporterebbe? Grazie

Unioni civili e Convivenza (24/01/2022)
lawyer
Autore:
Avvocato Fabrizio Tronca
Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:

Da quanto descrive ricaviamo che la casa risulti di Sua esclusiva proprietà, così come il mutuo intestato esclusivamente a Lei.

Il compagno convivente contribuirà al pagamento del mutuo ed avrebbe anticipato una quota del 20%, supponiamo sul capitale versato una tantum.

Sotto il profilo del godimento della casa, più che la costituzione di un diritto di abitazione in capo al convivente - non proprietario, sarebbe interessante valutare di concludere un contratto di convivenza, che darebbe a quest'ultimo il diritto di abitare nella casa di Sua proprietà.

Diversamente, per costituire il diritto di abitazione dovreste rivolgervi al Notaio.

Non solo: con il contratto di convivenza, che dà intrinsecamente diritto ad abitare la casa, questo diritto viene meno, una volta cessata la convivenza.

Diversamente, se il diritto di abitazione fosse costituio dal Notaio, lo svincolo da tale diritto sarebbe più complesso. 

Con la soluzione proposta conseguireste sia l'obiettivo di avere diritto entrambi ad abitare la casa (Lei naturalmente in quanto proprietaria), sia di vincolare tale condizione all'effettiva esistenza della convivenza.

****

Quanto agli aspetti prettamente economici, nello stesso contratto di convivenza potrebbe darsi atto e del contributo del convivente con il versamento dell'importo del 20% e della sua obbligazione, assunta verso di Lei, di contribuire al pagamento della rata di mutuo in misura del 50%.

Ciò sarebbe utile sia per disciplinare e formalizzare i rapporti attuali, dandogli una veste d'obbligo, sia in ottica futura, in caso di scioglimento della coppia, per valutare i rapporti dare/avere (è prevedibile che, in caso di "separazione", il convivente richiederà un quantum per le somme corrisposte per l'acquisto della casa).

 

 

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda