c/c bancario o postale caduto in successione. blocco da parte della banca?

Conto corrente coereditato da soggetto defunto prima della relativa riscossione: deve essere indicato nella dichiarazione di successione relativa all'ultimo decesso (obbligatoria in quanto presenti immobili)?

Eredità e Successioni (08/04/2021)
lawyer
Autore:
Avvocato Guido Vecellio
Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti
Segui l’avvocato
Risposta:

Riteniamo che Ella voglia riferirsi ad un conto corrente cointestato a due o più persone, caduto in successione per la morte di un cointestatario.

Nel c/c cointestato le somme depositate si intendono equamente divise.

Se vi sono due titolari ciascuno è proprietario del 50% della provvista, se vi sono tre titolari la proprietà è del 33,33% e così via.

Quando uno dei titolari del c/c muore, la banca blocca la provvista fino a quando non venga presentata dagli eredi la dichiarazione di successione e naturalmente la copia dell'atto notorio, che consente di capire chi siano gli eredi.

Nel c/c cointestato cade in successione solo la parte della provvista di proprietà del defunto.

Il blocco da parte della banca del c/c avviene anche nel caso in cui tale rapporto fosse intestato solo al titolare defunto.

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda