comunione ereditaria. Alienazione quote?

Sono coerede con i miei fratelli di un locale commerciale di propietà al 50/100 di mia sorella deceduta nel gennaio 2018 vorrei sapere se i miei fratelli possono vendere la loro quota al nipote,e se uno dei miei fratelli può donare la sua quota al figlio. In attesa della risposta, ringrazio anticipatamente.
Eredità e Successioni (20/06/2019)
lawyer
Autore:
Avvocato Guido Vecellio
Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti
Segui l’avvocato
Risposta:

Il problema che ci viene rappresentato è quello della comunione ereditaria in presenza di più soggetti detti coeredi. Nella comunione ereditaria non è possibile alienare le proprie quote a terzi, senza aver preventivamente offerta la propria quota agli altri coeredi, i quali devono essere preferiti rispetto agli estranei in casop di trasferimento di quote. Si tratta di una prelazione reale che compete a ciascun coerede, i cui termini sono stabiliti dall'articolo 732 del cod. civ.

Per quanto riguarda la donazione verso un figlio, ricordiamo che questa è un atto con cui un soggetto arricchisce un altro senza alcun corrispettivo, ma solo per spirito di liberalità. Richiede la forma scritta, la presenza di un notaio e di due testimoni, può essere revocata e devono comunque essere salvaguardati i diritti dei legittimari, altrimenti è prevista l'azione di riduzione. E' pertanto fattibile nel rispetto della normativa.

 

Avvocato Guido Vecellio

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda