Beni di proprietà esclusiva di un coniuge ante matrimonio. Entrano in comunione?

Gentili avvocati, sto per sposarmi con il mio compagno Americano in comunione dei beni e ho bisogno di una precisazione. I soldi che ho sul mio conto corrente e i titoli azionari da me posseduti entreranno in comunione dei beni o saranno sempre di mia esclusiva proprieta' durante il matrimonio ed in caso di divorzio? Inoltre i soldi ottenuti da tali titoli durante il periodo di matrimonio, sono da considerarsi in comunione dei beni o di mia esclusiva proprieta'? Grazie
Famiglia (12/11/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Guido Vecellio
Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti
Segui l’avvocato
Risposta:

Quando una coppia si sposa, salvo diverse disposizioni, entra in vigore automaticamente la comunione dei beni.

Tutti i beni acquistati durante il matrimonio sono pertanto in comproprietà.

Se invece si vuole adottare il regime di separazione, bisogna annotarlo a margine dell'atto di matrimonio. Tutto quello che era di proprietà esclusiva di un coniuge prima del matrimonio non entra in comunione.

Quindi non solo beni in proprietà, ma anche diritti reali di godimento, danaro, titoli. Non rientrano nella comunione i beni utili all'attività professionale ed i beni acquistati dal coniuge a titolo gratuito (eredità o donazioni). Lo scioglimento della comunione avviene dopo la separazione dei coniugi.

Dal maggio del 2015 (entrato in vigore il divorzio breve) si realizza lo scioglimento anticipato della comunione dei beni tra i coniugi, senza attendere il passaggio in giudicato della sentenza di separazione.

 

Avvocato Guido Vecellio

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda