Pignoramento retribuzione. Quali sono le percentuali?

Buongiorno, a sorpresa dopo 9 anni, in azienda hanno ricevuto un pignoramento del quinto dello stipendio. Non ho mai ricevuto l'atto ne tantomeno un'affissione sulla porta di casa per andarlo a ritirare da qualche parte. In azienda non è mai pervenuto nulla. Mi posso opporre al pignoramento o trovare il modo per sospenderlo?
Diritto bancario e Cartelle esattoriali (13/02/2020)
lawyer
Autore:
Avvocato Guido Vecellio
Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti
Segui l’avvocato
Risposta:

Nella domanda non viene specificato chi è il creditore procedente, se è un privato oppure l'Agenzia delle Entrate e/o Riscossione, perchè diverse sono le percentuali della retribuzione che possono essere pignorate.

Preso atto che il pignoramento è avvenuto in azienda (ed al datore di lavoro è stato notificato l'atto ai sensi degli articoli del Codice di Procedura Civile),dovrà essere fornito, da parte dell'ufficio del personale, al creditore un rendiconto sulla situazione economica del dipendente. In udienza il Giudice dell'esecuzione (G.E.), vista la situazione del debitore ,autorizza il pignoramento con trattenuta di 1/5 dell'importo netto della retribuzione. 

L'opposizione  è possibile ma deve essere diretta a contestare la ragione stessa dell'esecuzione e quindi l'inesistenza del debito e la sua quantificazione. Si propone con ricorso al G.E.che sarà chiamato a decidere.

 

Avvocato Guido Vecellio

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda