Struttura ospedaliera per anziani: i parenti pagano la retta?

salve mia suocera è ricoverata in una struttura i figli sono morti e rimangono solo due nipoti una vive all'estero l'altro, mio figlio, ha appena 18 anni e sta a casa con me mia suocera è stata messa nella struttura dall'ex compagno che ora se ne è lavato le mani non voglio farmi carico della richiesta di un amministratre di sostegno nè voglio che se ne occupi mio figlio mia suocera ci ha abbandonato dopo la morte di mio marito, suo figlio, con un mucchio di debiti da pagare anche per lei. se la retta della struttura non viene pagata i sollecitidi pagaento saranno indirizzati ai nipoti visto che lei non ha piu figli? e se si come posso esonerarmi? potrebbe la struttura nominare un amministratore di sostegno se i familiari non lo fanno e se ci sono debiti da pagare? grazie
Famiglia (31/05/2018)
lawyer
Autore:
Avvocato Fabrizio Tronca
Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia
Segui l’avvocato
Risposta:

Dalla situazione che ci descrive non emergono ipotesi di obbligazioni e/o debiti in capo a Lei o ai nipoti della suocera attualmente ricoverata.

Il solo vincolo familiare non è, infatti, sufficiente affinchè sorga una posizione di garanzia o di obbligo di pagamento in capo ai parenti ed a beneficio del c.d. debitore principale o del beneficiario della prestazione del creditore (nel nostro caso, la suocera).

Sotto il profilo di diritto, pertanto, ogni richiesta avanzata dalla casa di cura nei confronti Suoi o dei nipoti della persona ricoverata sarebbe illegittima, poichè non siete dotati della c.d. legittimazione passiva al pagamento.

Ciò naturalmente non esclude, conceda il termine prosaico, che la struttura "provi", magari confidando nella Vostra buona fede, a richiederVi dei pagamenti: allo stato, tuttavia, non siete tenuti a onorarli e, nel caso, il consiglio è di rivolgersi ad un legale per riscontrare la richiesta.

*****

Laddove in futuro la persona ricoverata verrà a mancare, e ove persistesse il debito in punto pagamenti della casa di riposo, la vicenda potrebbe coinvolgere gli eredi.

Anche su tale punto vogliamo tranquillizzarla: quando l'eredità non sia accettata (vd., rinuncia all'eredità o anche solo mancata accettazione) i creditori del defunto non possono richiedere ai chiamati all'eredità il pagamento di alcun debito dello stesso. 

 

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda