tentativo di furto, risarcire il danno per ottenere la remissione di querela.

salve ieri sera mi sono dimenticata di svuotare una borsa nel carrello della spesa..era sotto al sedile con la piccola che frignava.. e c'erano sopra altre cose della spesa che avevo già riposto dopo che erano state passate correttamente alla cassa...non è una giustificazione ma è stata davvero una svista...dal controllo dei controllori me ne sono accorta..ovviamente ho chiesto scusa e pagato tutto quello che era rimasto in borsa...loro mi hanno solo chiesto nome e data di nascita...mi chiedo se può partire una denuncia successiva oppure si è chiusa lì la situazione perchè non è arrivata nè la responsabile del market nè le forze dell'ordine. grazie
Diritto Penale (29/10/2019)
lawyer
Autore:
Avvocato Tania Beretta
Eredità e Successioni, Famiglia, Diritto Penale, Diritto Penale di Impresa
Segui l’avvocato
Risposta:

Il responsbaile ha 90 giorni di tempo per decidere di querelarLa per tentato furto.

Ora, va da sé che l'aver ripagato l'intera merce e trattandosi, immagino, di merce di poco valore, nel caso in cui dovesse ricevere l'avviso di essere indagata potrà, con il suo avvocato, proporre un risarcimento che consentirà verosimilmente di ottenere la remissione di querela.

Se non dovessero rimettere la querela, anche in caso di giudizio non ci saranno conseguenze gravi ben potendo proporre una somma a risarcimento del danno che, se ritenuta congrua dal Giudice, chiuderà la procedura ed estinguerà il reato.

avvocato Tania Beretta

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda