L'ex coniuge trattiene beni e documenti personali del partner, si puo' configurare un reato?

Salve, a seguito di una separazione ho dovuto lasciare la casa nella quale vivevo. Al momento della restituzione dei miei effetti personali e delle mie proprieta' sono stati volutamente trattenuti a mia insaputa dei documenti importanti, nella fattispecie un contratto di compravendita di un immobile, con l' intento di usarlo in seguito in fase di ricorso giudiziale. Vorrei sapere se questa mancata restituzione costituisce reato. Grazie

Diritto Penale (09/07/2019)
lawyer
Autore:
Avvocato Tania Beretta
Eredità e Successioni, Famiglia, Diritto Penale, Diritto Penale di Impresa
Segui l’avvocato
Risposta:

La condotta del coniuge che trattiene illecitamente beni o documenti di cui aveva il possesso (ma non la proprieta') puo' configurare appropriazione indebita (art. 646 c.p.) nel caso in cui intervenga una interversione del titolo del possesso. 

Concretamente, Lei dovrebbe intimare formalmente e epr iscritto la Sua ex a restituirLe beni e documenti entro un termine determinato, se no  adempoie potra' interessare l'Autorita' penale.

 

Avvocato Tania Beretta

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda