Videosorveglianza. Il condomino può installare telecamere senza consenso del Condominio?

Salve, vorrei sapere se posso posizionare sulla mia porta d'ingresso una telecamera che riprenda solo la mia proprietà. Abito in un condominio. Deve essere deliberata dal condominio? Devo chiedere il consenso all'amministratore? Devo apporre un cartello per avvisare della presenza della telecamera? Per quanto giorni conservare i filmati? Vi ringrazio
Condominio (18/01/2022)
lawyer
Autore:
Avvocato Federico Cinquegrana
Separazione divorzio e modifica delle condizioni, Divorzio breve, Condominio, Immobili
Segui l’avvocato
Risposta:

Il singolo condomino può installare un impianto di videosorveglianza privato.

Può farlo anche senza segnalare la presenza del sistema con un cartello, tuttavia, dovrà rispettare determinate regole dettate dal Garante della privacy, ossia dovrà orientare le telecamere in modo da riprendere esclusivamente ciò che gli serve.

Dai monitor, dunque, dovrà vedere solo la porta di casa sua e non tutto il pianerottolo o altre parti comuni del condominio.

Chi non rispetta queste regole viola la normativa sulla privacy ed è passibile di sanzioni civili e penali e dell’obbligo di risarcire eventuali danni.

 

CONTATTA L’AVVOCATO
Prenota subito online

Dove ci trovi

se vuoi incontrarci di persona

Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso gli uffici di Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.
mappa avvocato accanto
Non hai trovato ciò che cercavi?
Fai una domanda