HOME
AREE LEGALI
SERVIZI
DOMANDE E RISPOSTE
SOCI coop
LOGIN
REGISTRATI
RECENSIONI
I NOSTRI PROFESSIONISTI
Domande e risposte collegate
Ho pagato l'imu su una casa caduta in eredità. Significa che ho accettato l’eredità?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

La madre di mio marito è deceduta 8 mesi fa, lasciando in eredità un conto corrente e un immobile. Mio marito ha reso nota la sua volontà di rinunciare alla casa ma, ingenuamente, ha dato il suo ......
La fattispecie presenta due comportamenti di Suo marito da esaminare in relazione alla loro efficacia come accettazione tacita di eredità: l'intestazione del conto corrente della de cuius e il pagamento di una tassa, l'imu, collegata all'immobile facente parte dell'asse ereditario. Smarchiamo prima il secondo punto: un orientamento prevalente, e quasi univoco, della nostra giurisprudenza e della dottrina, ritiene che il solo pagamento di imposte ...
Genitori donano denaro al figlio per acquisto casa. Cosa succede con l’eredità?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Buonasera, i miei genitori vorrebbero aiutarmi a comprare casa, donandomi una somma di denaro, a cui io aggiungerei i miei risparmi, per completare l'acquisto. Quando un domani i miei genitori non ......
La donazione (in questo caso trattiamo di donazione indiretta, posto che i Suoi genitori le regalano del denaro, per acquistare la casa) è negozio giuridico che effettivamente può rilevare in sede di successione (eredità). È, infatti, previsto che all’apertura della successione del donante, il donatario effettui la collazione[1]: questo istituto comporta che, nella valutazione dell’entità dell’asse ereditario, si tenga conto non solo del valore d...
Bene immobile nell’inventario dell’eredità: posso ristrutturarlo?
Marta Calderoni

Avvocato Marta Calderoni

Locazioni commerciali, Eredità e Successioni, Recupero Crediti, Risarcimento danni e responsabilità civile, Immobili, Famiglia

Vorrei ristrutturare un bene immobile che rientra in un beneficio di inventario: serve autorizzazione del giudice? posso usufruire dei bonus fiscali! Rischio di decadere dal beneficio?...
Pe rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue. A norma dell'art. 493 c.c., non è necessaria l'autorizzazione del Giudice per procedere alla ristrutturazione di un bene immobile ricompreso nell'asse ereditario accettato con beneficio di inventario. La ristrutturazione dovrà essere effettuata con soldi dell'erede (e non dell'eredità), il quale potrà usufruire dei benefici fiscali per gli interventi di ristrutturazione....
Prelazione ereditaria: cos'è e quando si applica?
Marta Calderoni

Avvocato Marta Calderoni

Locazioni commerciali, Eredità e Successioni, Recupero Crediti, Risarcimento danni e responsabilità civile, Immobili, Famiglia

Ho ereditato con testamento olografo la quota di 25/30 di un piccolo appartamento. Posso vendere la mia quota a terzi senza diritto di prelazione?...
Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue. La norma rilevante per il caso di specie è l'art. 732 c.c., che disciplina il retratto successorio e la prelazione ereditaria. Tale articolo stabilisce che: "il coerede che vuole alienare a un estraneo la sua quota o parte di essa, deve notificare la proposta di alienazione, indicandone il prezzo agli altri coeredi, i quali hanno diritto di prelazione. Questo diritto deve ...
eredità tra fratelli germani ed unilaterali. come si determinano le quote?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

Uno dei tre fratelli germani perde l' unico fratello in vita che non lascia moglie e figli, più due nipoti del terzo fratello (germano) morto precedentemente. Inoltre oltre ad un fratello germano e .....
I fratelli germani hanno in comune entrambi i genitori, mentre i fratelli unilaterali hanno in comune solo il padre o la madre. La legge stabilisce che i fratelli unilaterali debbano ricevere la metà della quota spettante ai fratelli germani. L'attribuzione di una quota doppia di eredità ai germani rispetto agli unilaterali è dovuta al fatto che i primi hanno un vincolo di parentela più stretto con il de cuius, avendo in comune sia il padre che l...
Polizza vita: cosa succede se il beneficiario muore prima del contraente?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Mia madre è intestataria di una una polizza assicurativa, nella quale risulto beneficiaria in caso di sua morte. Essendo io sposata in regime di comunione dei beni, potrebbe in caso di mio decesso, .....
Se quanto descrive si riferisce ad una polizza vita pura e semplice, ovvero quel contratto che prevede che in caso di decesso del contraente una determinata somma sia destinata al beneficiario indicato, si ragiona nei termini seguenti. Premettiamo che il regime patrimoniale attuale della coppia sposata non incide nella fattispecie (un coniuge è erede dell'altro per il vincolo matrimoniale, non per il regime patrimoniale scelto). In caso di Sua ev...
cassetta di sicurezza cointestata con il defunto. apertura alla presenza di un notaio?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

Avevo una cassetta di sicurezza cointestata con mio nonno deceduto. Noi siamo in 3 eredi, ma era cointestata solo a me. Mia madre ha presenziato in qualità di coerede (all'apertura con il notaio ......
Al momento del decesso tutti i rapporti bancari in capo al defunto rimangono bloccati fino alla presentazione, da parte degli eredi, della dichiarazione di successione. Se il defunto era titolare di una cassetta di sicurezza, anche il contenuto della stessa deve essere dichiarato nella denuncia di successione. Se la cassetta è cointestata gli aventi diritto, oltre agli eredi legittimi o testamentari sono anche gli altri cointestatari ancora in vi...
TUTELA DEL FIGLIO DISABILE DOPO LA MORTE DEI GENITORI. LA LEGGE DEL DOPO DI NOI
Serena  Mineo

Avvocato Serena Mineo

Condominio, Recupero Crediti, Risarcimento danni e responsabilità civile, Locazioni ad uso abitativo, Immobili, Famiglia

Buongiorno , ho due case ed un terreno ( di cui una prima casa per me) mentre mia moglie ha una casa (prima casa per lei) . Abbiamo due figli di cui una disabile al 100 % e della quale io sono il ......
Quando Lei e Sua moglie non sarete più in vita, i vostri beni (anche in assenza di testamento) saranno ereditati dalle Vostre figlie e tra loro divisi in parti uguali. Con il testamento, inoltre, potrete nominare un tutore per vostra figlia, scegliendolo tra le persone di Vostra fiducia. Inoltre, la legge 112/2016, c.d. "legge del dopo di noi" ha introdotto alcuni strumenti finalizzati proprio alla tutela dei figli affetti da disabilità grave, in...
Diritto di abitazione al coniuge sopravvissuto, se il defunto era proprietario o comproprietario.
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Buonasera, approfitto per chiederle gentilmente un parere. Mio fratello è deceduto, era in separazione dei beni con la moglie e abitava in una casa di famiglia. Titolari della casa siamo io, mio ......
La quota spettante alla moglie di Suo fratello, in assenza di testamento, è pari a 2/3 del suo patrimonio (quindi 2/3 della quota di proprietà della casa del marito, nel caso avesse lasciato l’immobile come unico cespite ereditario). Alla madre, quale ascendente, ed alla sorella, ovvero a Lei, spetta complessivamente 1/3 della quota del patrimonio lasciato dal figlio/fratello, quota che sarà equamente suddivisa tra Voi. Nel caso in cui, infatti, ...
donazione immobile con bonus. è possibile ottenere il bonus per un acquisto successivo?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

I miei genitori hanno fatto a me e mio fratello donazione di nuda proprietà con loro usufrutto. Posso adesso acquistare con tassazione per prima casa?Cito parte dell'atto notarile:La parte ......
L' Agenzia delle Entrate ha stabilito che il Bonus prima casa spetta anche in caso di nuovo acquisto a titolo gratuito. Inoltre ha definitivamente chiarito che l'ottenimento di una casa in donazione con il bonus non impedisce l'acquisto di un'altra abitazione con la stessa agevolazione fiscale. Quindi, per rispondere alla Sua domanda, se si riceve in donazione un bene con agevolazione prima casa e si vuole effettuare un successivo acquisto di alt...
Testamento scritto con macchina da scrivere e condizionato a un evento. È valido?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Buongiorno, sul testamento ho due domande. La prima: È possibile scriverlo a macchina, stampare le pagine su carta e poi firmare di mio pugno ogni pagina specificando che queste vengono da me ......
Quanto alla prima domanda, la risposta è negativa. Uno dei requisiti obbligatori ai fini stessi della validità del testamento olografo è proprio la scrittura di proprio pugno da parte del testatore. Ove scrivesse il testamento, utilizzando un mezzo alternativo e diverso dalla scrittura a mano (pertanto anche macchina da scrivere o stampa da computer), il testamento sarebbe nullo e non produttivo di effetti. ***** Quanto alla devoluzione dell'ered...
Mia madre mi ha donato una casa. Se cambia idea, può revocare la donazione?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Buongiorno. Nel 2018 mia madre mi ha donato un appartamento. Io precedentemente le avevo dato più di 50 mila € per farle comprare un’altra casa. Quando ho voluto restare nella casa donata, me l’ha ......
È innanzitutto necessario osservare che, se l’immobile in oggetto Le è stato donato, Ella è il solo titolare (proprietario) dello stesso e pertanto l’unico autorizzato dalla legge a utilizzarlo o a trarne frutti (ad esempio, porlo in locazione e trattenere i canoni). Pertanto Ella ha pieno diritto di abitare la casa e, in ogni caso, di trattenere per sé stesso esclusivamente i canoni di locazione della stessa, che attualmente vengono pretesi senz...
Posso donare una somma di denaro significativa a un figlio, senza andare dal notaio?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Una madre può regalare ad uno solo dei suoi due figli, una cifra importante di denaro (circa 125000€), frutto della vendita di un immobile di sua proprietà, senza dover fare atti notarili?...
La cifra non può considerarsi di modico valore. La donazione di cui trattiamo, pertanto, per essere valida, pretende le forme richieste dalla legge: l'atto di donazione dovrà quindi formarsi davanti al notaio per atto pubblico e alla presenza di due testimoni. Diversamente la donazione sarà nulla. ***** Cogliamo l'occasione, posto che precisa di avere due figli, per una osservazione in ottica ereditaria. La somma oggetto ora di donazione, al mome...
c/c bancario o postale caduto in successione. blocco da parte della banca?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

Conto corrente coereditato da soggetto defunto prima della relativa riscossione: deve essere indicato nella dichiarazione di successione relativa all'ultimo decesso (obbligatoria in quanto presenti .....
Riteniamo che Ella voglia riferirsi ad un conto corrente cointestato a due o più persone, caduto in successione per la morte di un cointestatario. Nel c/c cointestato le somme depositate si intendono equamente divise. Se vi sono due titolari ciascuno è proprietario del 50% della provvista, se vi sono tre titolari la proprietà è del 33,33% e così via. Quando uno dei titolari del c/c muore, la banca blocca la provvista fino a quando non venga prese...
Abbiamo ricevuto una donazione: alla morte del de cuius dobbiamo fare la collazione?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Gentile Avvocato buongiorno. I miei genitori hanno divorziato accordandosi per il trasferimento dei beni immobili acquistati durante gli anni di matrimonio a noi due figli. Accordo ovviamente ......
Da quanto descrive, ricaviamo che in occasione del divorzio i genitori abbiano destinato ai figli il patrimonio immobiliare, mediante atto di donazione. La collazione è quell'operazione che stima nel loro insieme i beni dentro il patrimonio del de cuius al momento della morte e i beni da questi donati in vita. Ciò è al fine di valutare se, nella successione ereditaria, vi sia stata une lesione della quota di riserva degli eredi legittimi e specia...
Quali sono i casi in cui un erede può essere escluso dall’eredità?
Fabrizio Tronca

Avvocato Fabrizio Tronca

Eredità e Successioni, Immobili, Famiglia

Buongiorno. Vorrei chiedere se e in quali casi un figlio può essere estromesso dalla successione. Grazie e cordiali saluti....
La risposta è si, ma i presupposti e le condizioni per escludere dalla successione un figlio sono tassativi e riservati a casi molto gravi. La norma di riferimento è l'art. 463 del Codice Civile, che richiama i casi d'indegnità del chiamato all'eredità, ovvero quei casi che possono comportare la sua esclusione. Le cause di esclusione riguardano ipotesi di omicidio o tentato omicidio contro il testatore o un parente stretto di questi; riguardano i...
successione libretto di risparmio postale cointestato. come procedere?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

Vorrei chiarimenti su cosa la legge prevende nel caso in cui una persona muore lasciando unicamente un libretto postale cointestato con una persona che non è erede. La mia domanda è se la pratica di ....
Alla morte del'intestatario del libretto postale gli eredi devono informare le Poste Italiane del decesso, presentando certificato di morte o atto notorio. Il Regolamento per la sottoscrizione dei libretti postali all'art.6 è chiaro ed esplicativo:nelle more dell'espletamento della pratica di successione il libretto viene bloccato, anche quando è cointestato a più persone con facoltà di agire disgiuntamente. Le somme depositate sul libretto sono ...
lascito testamentario in beneficenza senza indicazioni precise. è possibile?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

Buona sera, avrei bisogno di un chiarimento per quanto riguarda una successione testamentaria in quanto la persona deceduta nel testamento ha specificato che la parte finanziaria venga devoluta in ......
Il testatore che vuole lasciare l'eredità in beneficenza, deve individuare con esattezza il beneficiario del lascito. Secondo quanto disposto dal Codice civile, se le disposizioni sono espresse in modo generico e non può essere individuato l'Ente al cui beneficio sono state fatte, tali disposizioni si intendono fatte in favore dei poveri del luogo in cui il testatore aveva il domicilio al momento della morte e quindi vanno devolute all'Ente comun...
morte del correntista cointestatario. blocco del c/c?
Guido  Vecellio

Avvocato Guido Vecellio

Diritto bancario e Cartelle esattoriali, Condominio, Recupero Crediti

Buongiorno, in caso di morte di uno dei due co-intestatari di un conto corrente bancario come ci si deve regolare? Gli eredi cosa possono fare?...
In presenza di un conto corrente cointestato a seguito della morte di uno dei cointestatari gli eredi devono informare la banca della morte del correntista, presentando all'istituto atto notorio[1]. Naturalmente la successione del conto corrente si apre solo per gli eredi che accettano l’eredità, anche con beneficio di inventario. La banca provvede a bloccare il conto corrente, consentendo solo prelievi per le spese funerarie. Il conto corrente v...
Zio italiano deceduto in Svizzera. Cosa succede all’eredità?
Marta Calderoni

Avvocato Marta Calderoni

Locazioni commerciali, Eredità e Successioni, Recupero Crediti, Risarcimento danni e responsabilità civile, Immobili, Famiglia

Lo zio morto in svizzera in casa di riposo con beni in Italia lasciati con testamento alla sorella, defunta pochi mesi dopo pure lei. Io unica erede perché figlia unica chiedo: se rifiuto l’eredità .....
Per rispondere al Suo quesito, riteniamo opportuno segnalare quanto segue. In primo luogo, Lei non ha specificato se Suo zio sia cittadino italiano o svizzero. Ipotizzando che l'uomo sia cittadino italiano, precisiamo che in merito alla successione di un cittadino italiano residente in Svizzera è necessario stabilire se la successione sia regolata dalla legge Italiana o dalla legge Svizzera. Nel caso in cui un cittadino italiano, residente in Svi...
{{question.title}}
{{question.editorName}}

Avvocato {{question.editorName}}

{{question.competences}}

{{question.questionPreview!=null ? (question.questionPreview.substr(0, 200) + "...") : ""}}
{{question.answerPreview!=null ? (question.answerPreview.substr(0, 450) + "...") : ""}}

DOVE CI TROVI

se vuoi incontrarci di persona


Se vuoi incontrarci di persona e conoscerci ci trovi in Via Crocefisso 6 a Milano, presso il punto di consulenza Avvocato Accanto, tutti i giorni da lunedì a venerdì e su appuntamento anche il sabato. Ti aspettiamo.


Avvocato Accanto, Via Crocefisso 6 Milano 20122
tel. 02 3664 4280